Al lavoro la giuria di Sussulti

Siamo davvero felici di aver partecipato al progetto SUSSULTI in qualità di giurati e di aver avuto la possibilità di conoscere e selezionare progetti di qualità presentati da artisti che avranno modo di lavorare direttamente sul territorio.

Siamo piacevolmente colpiti dal dialogo che l’organizzazione è riuscita a creare tra le comunità locali, la memoria del passato e le nuove pratiche che andranno a inserirsi nel contesto di Palomonte.

Al lavoro la giuria di Sussulti, composta dal gruppo di lavoro di progetto e da Claudio Musso e Fabiola Naldi.

Fabiola Naldi è Dottore di Ricerca in Storia dell’Arte Contemporanea, critica e curatrice. È docente di Problemi Espressivi del Contemporaneo presso l’Accademia di Belle Arti di Bologna, di Teoria delle Arti Multimediali presso l’Accademia Carrara di Bergamo e di Laboratory of management of visual arts presso il corso magistrale GIOCA della Facoltà di Economia, Università di Bologna. Oltre ad essere corrispondente per Flash Art, è co-curatrice del progetto FRONTIER – La Linea dello Stile. È stata curatrice della Biennale del Muro Dipinto di Dozza (Bo) per le edizioni 2009, 2011, 2013.
Tra le pubblicazioni più recenti: Meat Joy. Rapporti fra video arte e cibo in S. Davidson, F. Lollini (a cura di), LE ARTI E IL CIBO. Modalità ed esempi di un rapporto, Clueb, Bologna, 2015; Frontier. The Line of Style (con C. Musso), Damiani editore, Bologna, 2013; Tell a Vision. Il video tra storia e critica, Edizioni Libriaparte, Bergamo, 2012; Do The Right Wall/Fai Il Muro Giusto, Edizioni MAMbo, Bologna, 2010.

Claudio Musso è Dottore di ricerca in Storia dell’arte, critico d’arte e curatore indipendente. Docente a contratto di Teoria della percezione e psicologia della forma presso l’Accademia Carrara di Belle Arti di Bergamo. Ha avuto incarichi presso il MAMbo – Museo d’Arte Moderna di Bologna dal 2007 al 2011 per la ricerca scientifica, l’assistenza alla direzione e per l’organizzazione di conferenze e incontri. Dal 2004 al 2011 è stato redattore di Exibart.com/Exibart.onpaper, dove dal 2008 dirigeva la rubrica “visualia”. Prende parte al network Digicult, collabora con il magazine di cultura digitale Digimag Journal e scrive regolarmente per Artribune. Nel 2012 ha ideato e curato il progetto Frontier – La linea dello stile (con F. Naldi) e, dallo stesso anno, è parte del comitato scientifico di call4roBOt per roBOt Festival – digital paths into Music and Arts. Ha partecipato in qualità di relatore a diverse conferenze e convegni in Italia e all’estero.Alcune pubblicazioni selezionate: MemeZoology (con M. Ceolin), roBOt/Issuu, 2014; Frontier The Line of Style (con F. Naldi), Damiani, Bologna 2013; Liquid Pop. From the Street to Bit, roundtrip in F. Fabbri, F. Muzzarelli (a cura di), AGATHA RUIZ DE LA PRADA loves ELIO FIORUCCI. Arte e moda dalla Pop al Neopop/Art and Fashion from Pop to Neo-Pop, Silvana Editoriale, Milano 2012; Techno-Graffiti. From the Permanente of Spray to the Evanescente of Light in E. Biserna, P. Brown (a cura di), Cinema, Architecture, Dispositif , Campanotto Editore, Udine 2011.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *